“Tra sonno e veglia”, i lavori di Mara Cerri

02-rgb

Che cosa succede in quello spazio sfumato tra sonno e veglia? Anche le nostre logiche sfumano. Siamo ancora in parte persi nella metafisica, mentre ci sentiamo addosso il polline dei fiori di campo o, appiccicato alla faccia, il pelo di volpe che abbiamo sognato qualche attimo prima.

Si chiama proprio Tra sonno e veglia la mostra dei lavori dell’illustratrice marchigiana Mara Cerri che si inaugurerà a Urbino questo venerdì 17 maggio, alle 18.30, presso l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche all’interno della sesta edizione del festival culturale Urbino e le città del libro. Si potrà guardare da vicino una selezione dei suoi ultimi lavori: tavole originali da libri delle Edizioni Orecchio Acerbo, Einaudi, E/O, i bozzetti e la tavola originale del manifesto per un film di Alice Rohrwacher, illustrazioni per progetti musicali, insieme al cortometraggio curato in collaborazione con Magda Guidi, Curiel 8. Sarà possibile anche ascoltare l’autrice discutere di narrazione e immaginario in compagnia della critica e storica dell’illustrazione Ilaria Tontardini. Continua a leggere

Lucania, succhiare la vita con tutti i suoi orrori e bellezze

51297206_2272172839730761_745557609066528768_o-696x550

Lucania è la terra dei lupi e davvero gli uomini e le donne del film di Gigi Roccati sono un po’ lupi: selvaggi, silenziosi, duri. Si mescolano al paesaggio con i loro vestiti, conoscono i sentieri della terra, parlano una lingua chiusa e amara.

Tranne Lucia (Angela Fontana), la protagonista. Lei non parla, da quando ha perso la madre che amava moltissimo: eppure si fa capire molto più degli altri, con gli occhi e il corpo che muove come un giunco. Condivide le giornate silenziose con il vecchio padre contadino Rocco, (Joe Capalbo), sulle montagne della Basilicata. È una vita talmente antica, la loro, che pare spostata indietro di un secolo, invece siamo ai giorni nostri e il progresso si fa sentire insinuandosi come un veleno tra le radici. È proprio per una storia di veleni, potere, denaro, che Rocco trascinerà Lucia in una fuga burrascosa tra la natura della Lucania. Continua a leggere

Frankie hi-nrg mc: il primo rapper italiano si racconta a OFF

frankie-hi-nrg-mc-ph-damiano-andreotti-696x974

Una pelliccia rosa addosso a lui non l’avresti mai vista. Frankie hi-nrg mc, il primo grande rapper italiano. Pur essendo di ottima famiglia, ha sempre disprezzato, nei testi e nel look, i contrassegni del censo. Non se li sarebbe mai immaginati i reucci griffati della trap, che anche se vengono dalle periferie del degrado ostentano il Rolex e i catenoni da tamarri. Frankie scagliava quei suoi testi parlati in musica contro la mafia e i benpensanti. Gli è sempre piaciuto pensare il rap in una dimensione politica. Ora è in libreria con Faccio la mia cosa (Mondadori, 2019). Continua a leggere

Vesod, compianto tra spirito e materia – pubblicato su IlGiornaleOFF

img_0552

All’eredità surrealista del padre, il pittore e scultore Dovilio Brero, lo urban artist torinese Vesod ha aggiunto molta più metafisica.

Due, tre visi, che sono lo stesso viso, si mescolano alle nuvole. La luce entra di taglio da un’altra realtà. Di uno stesso attimo guardi presente passato e futuro.

La sua ultima opera è ‘Compianto: tra spirito e materia’ e si trova a Padova, alla Torretta Codalunga vicino a Piazzale Mazzini. È nata all’interno del progetto Oculus (Giovani Operatori per la Creatività Urbana) e sarà presentata oggi, 7 maggio.

Continua a leggere

Questionario proustiano sulla scuola#31. Giuliodori: “Educare alla felicità” – pubblicato su Barbadillo.it

andrea-giuliodori1

Alla fine di uno stage gli regalano un celebre libro di Dale Carnegie. Andrea Giuliodori, giovane ingegnere, comincia così ad appassionarsi alla cosiddetta ‘crescita personale’. Legge, studia e soprattutto sperimenta, con curiosità, determinazione e costanza. Lo fa per quindici anni, anche mentre a Milano lavora come manager per una multinazionale della consulenza direzionale. Nel 2008, apre un blog in cui seleziona per i suoi lettori il meglio di quello che ha imparato o sta studiando. Si tratta di produttività, metodi di studio, strategie di lavoro, gestione virtuosa del tempo, autoconsapevolezza, buone abitudini, felicità, con un approccio molto pragmatico: si chiama EfficaceMente e a poco a poco diventa uno dei portali più seguiti d’Italia. Finché da passione si trasforma in professione. Oggi, Andrea rappresenta un esempio virtuoso di imprenditore digitale: da quattro anni, lavora a tempo pieno ad EfficaceMente e alle iniziative collegate, coordina un gruppo di collaboratori, è divulgatore e speaker per il TEDX. Il suo ultimo libro è il best-seller Riconquista il tuo tempo (Rizzoli, 2018).  Continua a leggere

“Rapiscimi”, commedia “barbaramente crudele” che bastona i finti buoni – pubblicato su IlGiornaleOFF

rapiscimi_2

Calabria profonda. I protagonisti di Rapiscimi, opera prima di Giovanni Luca Gargano, nelle sale da fine aprile, sono quattro amici disoccupati e improbabili. Un ex poliziotto licenziato perché non entra più nella Panda “nemmeno se ci sfondano il tetto”, un insegnante di tango che afferma di essere “sex addicted”, un dj e aspirante rapper con qualche problema a trovare le rime e un sincero appassionato di droghe che non lavora “per tradizione di famiglia e scelta etica” si trovano coinvolti, loro malgrado, in un disastro paesano. Hanno dato fuoco alla statua della Madonna e ora devono trovare i soldi per riparare al danno. Le prime idee vengono scartate, finché l’aspirante rapper ha il colpo di genio: inventarsi una società di vacanze estreme. Continua a leggere